Storia del Circolo Fotografico Ravennate

Ricerca storica e aggiornamento a cura di Veniero Rubboli, E.FIAP/s -BFI-FG.ISF, Presidente del Circolo, Delegato per l’Italia di ISF – Image Sans Frontiere, Socio Onorario PESGSPC (Cipro) e ICS (USA).

********

Dal 1959 al 1972 col n.113 e dal 1978 col n. 748, il CFR è affiliato alla FIAF –  Federazione Italiana Associazioni Fotografiche, aderente alla FIAP – Federation Internazionale de l’Art Photographique.

Già membro della PSA – Photographic Society of America è attualmente affiliato ad ISF- Image Sans Frontiere.

********

Presidenti:

Ettore Canè (1958-1961)

Leo Zanoni (1962-1963)

Ettore Canè (1964-1965)

Romeo Soprani (1966-1967)

Mario Pizzigatti (1968-1970)

Marcello Santandrea (1971-1973)

Mario Pizzigatti (1974-1976)

Riccardo Pagnani (1977-1980)

Bruno Lancellotti (1981-1983)

Veniero Rubboli (dal 1984)

 

Vice Presidenti:

Mario Alberani (1966)

Marcello Santandrea (1967-1970)

Giancarlo Bondi (1974-1976)

Adriano Lorenzetti (1977-1980)

Riccardo Pagnani (1981-1983)

Adriano Lorenzetti (1984-1985)

Bruno Lancellotti (1986-1987)

Franco Stocchi (1988-1989)

Bruno Lancellotti (1990)

Flavio Savorelli (1991-1998)

Giampaolo Molinari (1999-2000)

Bruno Lancellotti (2001-2002)

Jorio Amadei (dal 2003)

 

Segretari:

Lanfranco Gualtieri (1958-1960)

Mario Alberani (1961-1963)

Marcello Santandrea (1964-1965)

Luciano Bucci (1966)

Mario Alberani (1967-1968)

Enrico Casadio (1969-1970)

Michele Maggio (1974-1977)

Vittorio Bottacini (1978-1980)

Franco Stocchi (1981-1987)

Feriano Sama e Flavio Savorelli (1988-1991)

Paolo Mazzotti (1992-1998)

Franco Montanari (1999-2002)

Franco Montanari e Feriano Sama (dal 2003)

Feriano Sama (2005-2006)

Feriano Sama e Claudio Dini (dal 2007 )

Claudio Dini  (dal 2008)

*******

Nasce nel 1958 con il nome di Circolo Fotografico “Piero Gobetti” e si affianca a Ravenna all’esistente Circolo Fotografico “Corrado Ricci”.

Il nuovo Circolo scaturisce dalla volontà e dall’entusiasmo di giovani appassionati come Alberani, Benzoni, Bezzi, Canè, Casemurate, Conti, Gualtieri, Malagola, Sansoni, Saporetti, Toni e Zanoni. 

Dal 1959 organizza dieci Edizioni del Concorso Fotografico Nazionale “Città di Ravenna” per opere in bianco e nero e dal 1965 anche per stampe a colori. 

Nel 1961 realizza la prima Mostra Sociale e dall’anno successivo organizza tre Biennali Nazionali Diacolor. 

Nel 1963 assume l’attuale denominazione, mantenendo come emblema del sodalizio il Mausoleo di Teodorico. 

Nel 1966, a coronamento di una profonda amicizia e collaborazione, pubblica per alcuni anni con il Club Cine Foto Amatori Bagnacavallese un bollettino interno, il “Brusapellecula”, notiziario che ricomi ncerà a pubblicare 30 anni più tardi. 

Agli inizi degli anni Settanta, la mancanza di una sede fissa mette in serio pericolo l’esistenza del Circolo, che sopravvive per opera di Marcello Santandrea, fino a quando un gruppo di appassionati, catalizzati da Michele Maggio, “rifonda” il Circolo stesso, ridandogli a poco a poco il primitivo impulso. 

Ospite per tanti anni di Don Ugo Salvatori, che ancora oggi mette a disposizione i locali per l’attività sociale, il Circolo stringe negli anni Ottanta proficui rapporti con il Comune di Ravenna. Da questa collaborazione nascono nel 1984 le iniziative “Mario Giacomelli Fotografo” e la prima delle ininterrotte edizioni dei Concorsi Fotografici “Il Mosaico” e “Ravenna, un territorio per l’Uomo”, con la sponsorizzazione di Art Color. 

Nel 1987, con il Patrocinio della Provincia di Ravenna, realizza una “Rassegna di Fotoamatori Sovietici”, inaugurata alla presenza dell’ambasciatore sovietico in Italia, Nicolaj Lunkov, nell’ambito del 1° Concorso Fotografico Internazionale, per il quale la FIAF concede la Menzione d’onore quale riconoscimento della sua perfetta organizzazione. 

Nel 1988 partecipa all’allestimento della Mostra “Antologica” di Edouard Boubat, vara la Rassegna di Audiovisivi “Martedì: colori dal mondo”, nel pregevole programma “Iniziative per la promozione dell’immagine amatoriale”, stimolato e favorito dall’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione Provinciale di Ravenna ed infine realizza l’antologica “30° Compleanno”. 

La fine degli anni Ottanta e gli anni Novanta sono caratterizzati da una diffusa attività, soprattutto in collaborazione con altri Circoli: “Cervia Fotovideo” (1889 e‘90), “Tuttinsieme” con il Foto Club Avis di Bibbiena (1991), 1° e 2° “Giro d’Italia” di diapositive con altri 19 prestigiosi Circoli FIAF (1992-‘93) e “La Fotografia della Fotografia” (1992) con altri 3 Circoli della Provincia. 

Nel 1992, con la seguente motivazione: “in considerazione dell’ultratrentennale impegno a favore della Fotografia italiana e della FIAF, manifestato attraverso l’attività sociale e di singole personalità, tali da imporsi alla stima della collettività italiana”, il C.D. della FIAF conferisce al Circolo l’ambita Onorificenza di BFI – Benemerito della Fotografia Italiana. 

Dopo aver stretto ulteriormente i rapporti con il Comune di Ravenna (1993), creando tra l’altro le premesse per la formazione di mostre itineranti gestite dall’Assessorato al Turismo, nel 1994 organizza la Rassegna di audiovisivi “Martedì: immagini d’Africa”, le Mostre “Fra Arte e Natura” con il Circolo di Spello, “Luci ed ombre” ed infine “Ciao Ravenna” con HobbyFotoClub Ravenna. 

Aderisce alle iniziative FIAF “Era l’Italia” (1995) ed “E’ l’Italia” (1996) e negli stessi anni organizza, con il Patrocinio della Confesercenti di Ravenna, le Mostre “Arti e mestieri” ed “Il Commercio”, oltre a partecipare attivamente a Theleton. 

Il 1997, iniziato con la Mostra “S.Rocco e dintorni” per celebrare i 150 anni della ricostruzione dell’omonima Chiesa, che ospita il Circolo, si conclude con Theleton ’97. Fervono i preparativi per celebrare i 40 anni di attività. 

Nel 1998 festeggia il suo anniversario con una serie di manifestazioni, dalle Mostre “Donne”, “La nostra Ravenna”, e ”Ravenna un territorio per l’Uomo”, fino alla carrellata internazionale di immagini appartenenti alle nuove frontiere della Fotografia: “Fotocreatività alle soglie del 2000”, con la partecipazione di Maurizio Galimberti, Stefano Bottesi, Manfred Kriegelstein ecc.. 

Il 1999 si apre con l’antologica “CFR: 40 anni di Fotografia” e si chiude con “Italia, Europa”, oltre al tradizionale Theleton. 

Dopo la Mostra “La Piaza ad Ravèna” (2000), organizza la manifestazione “Fotografia 2000: conferme e tendenze”, con la partecipazione di Alessandra Dragoni, Ilerio Fiammenghi, Giorgio Rigon, Pino Valgimigli, Claudio Calvani ed Augusto Baracchini Caputi, una manifestazione che si protrae anche per buona parte del 2001.

Il 27 Luglio 2001, al Congresso Internazionale FIAP a Prato, Il Circolo riceve la Bronze Plaquette de Reconaissance per l’organizzazione delle prime 10 edizioni del Concorso Internazionale “Il Mosaico”.

Nel 2002 organizza la 15^ edizione del “Mosaico”, offre la propria collaborazione per la realizzazione del Concorso “Marina Romea : colori d’estate” ed aderisce alla nobile iniziativa di Telethon, dopo aver allestito la Mostra “Ravenna…in campagna” nella Sala di Vicolo Ariani.

Il 2003 è l’anno del 45° anniversario (Il Sindaco di Ravenna Widmer Mercatali scrive in proposito:” Il traguardo dei 25 anni di attività del circolo è quanto mai significativo dell’impegno e della passione che mettete in questa vostra attività che ha valore artistico e culturale”) e coincide con le 20 edizioni del Concorso “Ravenna un territorio per l’Uomo”. Il Circolo istituisce il Premio “Canto del Cigno”, che corona la lunga carriera di Autori partecipanti ai Concorsi fotografici. Collabora con la Pro Loco per l’organizzazione del Concorso “ Marina Romea : colori d’estate, la spiaggia”, realizza la Mostra “Ravenna, le stagioni” ed una pubblicazione con le immagini dei Soci attuali.

Riprende, nel 2004, “Fotografia 2000: conferme e tendenze”, con la partecipazione del Fotografo tedesco Gunther Rhiele, Franco Tabarroni e Giovanni B. Roni. Il Concorso Internazionale “Il Mosaico” riceve per la seconda volta la Menzione d’Onore FIAF. Organizza la Mostra dei Soci “Fotografia 2004” ed una a tema libero per Telethon.

Nel 2005 partecipa attivamente all’organizzazione del 57° Congresso FIAF a Cesenatico, unitamente ad altri 16 Clubs romagnoli. Ospita nell’arco dell’anno i Clubs cittadini, organizza il 1° Concorso interno per foto digitali e la Mostra dei Soci “Fotografia 2005”.

Il 2006 si apre con il Workshop “Giornata Refill”, dedicato alla Fotografia digitale post-produzione, esteso a tutti i Circoli della Romagna. Dedica importanti serate ai Fotografi professionisti Ettore Malanca, Michele Buda e Daniele Casadio ed al fotografo naturalista Roberto Sauli. Organizza con il FCC Forlì, GF93 di Cesena e FC Cesenatico la presentazione del libro e la proiezione “Anime e pietra” di Silvano Monchi, nonché il Workshop “Luce, colore, composizione” condotto dal noto professionista milanese Beppe Bolchi. Partecipa con 11 Autori all’iniziativa Mail Art della FIAF Emilia Romagna. Organizza la Mostra dei Soci “Fotografia 2006”. Riceve il premio ”Hommage d’ISF” per i 10 anni di attività fotografica con Image Sans Frontiere.

Il 2007 esordisce con importanti incontri : Giulio Veggi di Vercelli ed il “Pianeta Panebarco”. Prosegue con la 1^ Mostra Mondiale delle Fotografe ISF. Riceve dalla FIAP la Silver Plaquette de Reconaissance per il Concorso “Il Mosaico” e dalla FIAF la terza Menzione d’Onore. Organizza la “Digital Cup 2007” e la Mostra dei Soci “Fotografia 2007”. Inizia la collaborazione con gli altri Circoli cittadini per l’esposizione permanente di una Mostra a tema da esporre alla Palestra Euritmica. Fervono a fine anno i preparativi per l i 50 anni di attività.

Il 2008 è l’anno del 50° anniversario, denso di importanti avvenimenti. Si inizia con la Mostra “Buenos Aires Digital Photo” di alcuni formidabili Autori argentini, si prosegue con l’incontro dei Fotografi professionisti Marcella Migliore, Luigi Tazzari e Massimo Marson, serate con gli Autori Roberto Zaffi, Luciano Piazza, Ugo Antonelli, Carlo Lastrucci. In collaborazione con Linea Rosa di Ravenna inaugura la Mostra sociale “L’ impegno delle Donne” e successivamente la mostra “La Fotografia cinese al femminile”. Partecipa all’iniziativa FIAF “Immagini del gusto” con la mostra “”Fiere, sagre e mercati”. Riceve dalla FIAF la quarta Menzione d’Onore per il Concorso “Il Mosaico”. Organizza alla Sala Forum tre incontri con altrettanti noti Autori : Luciano Bovina, Pierluigi Rizzato ed il sammarinese Albano Sgarbi. Organizza il concorso interno “CF Ridens” per stampe a soggetto umoristico. Realizza un CD commemorativo per i 50 anni di attività. Chiude l’anno con la Mostra antologica “50° Compleanno” ed “Incontri” di Veniero Rubboli per festeggiare i suoi 25 anni di Presidenza.

Il 2009 è dedicato soprattutto all’attività artistica dei Soci, ma non mancano gli ospiti, come Dario Bonazza, Romano Cicognani, il CSRC Portuali, Andrea Severi ed il grande Autore naturalistico toscano Claudio Calvani. Il Concorso “Il Mosaico” riceve la sua quinta Menzione d’Onore FIAF. Organizza la 3^ edizione della “Digital Cup” riservato ai Soci, oltre al tradizionale Concorso interno “The Best of the Year”.

Con il numero di Gennaio 2010 il notiziario interno “Brusapellecula “ cambia look. Proseguono invece le serate dedicate ai Soci (Boschi, Bottacini, Molinari, Puglia, Zambrini) ed agli ospiti Ugo Antonelli, Roberto Ronconi, Carlo Lastrucci, Franco Cecchelli, Umberto Boaga, Ivan Gordini, Giovanni Roni, Davide Pansecchi, Flavio Bianchedi, Romano Cicognani e nuovamente Pierluigi Rizzato.. Partecipa alla Partita Fotografica a Bagnacavallo. Aderisce all’iniziativa FIAF “Passione Italia” in preparazione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia.

Il 2011 si apre con una mostra di tutti i Circoli cittadini “Ravenna” La Città, la gente, il paesaggio. Prosegue il rapporto di collaborazione con gli altri Circoli, in particolare con il CSRC Portuali ed il FCC Forlì e con ISF. Il 17 Marzo si festeggia il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Il Circolo fotografa il territorio nell’ambito del progetto Passione Italia gestito dalla FIAF con la realizzazione di una grande Mostra autunnale a Ravenna, la partecipazione a quella provinciale a Faenza ed a quella nazionale a Bibbiena (AR). La FIAP assegna, per la prima volta in Italia, la Plaquette de Reconaissance en or al concorso “Il Mosaico”, che riceve anche la sua sesta ed ultima Menzione d’Onore dalla FIAF. In estate aderisce a “La notte delle streghe”, organizzata da Linea Rosa. Conclude l’anno con l’ allestimento della Mostra dei Soci “Fotografia 2011”.

Il 2012 inizia con il seminario “Flusso di lavoro nella Fotografia digitale” a cura di Romano Cicognani , “Illuminazione di base nella fotografia di ritratto” con Stefano Nutrella, in collaborazione con Foto Flash di Giorgio Siboni e serate di tecnica digitale con Demo Puglia. Proseguono gli incontri con ospiti importanti, come Luigi Tazzari, Michele Buda, Dario Bonazza, Alberto Berti, Carlo Conti, Alessio Blue e con gli altri Circoli della Provincia. Viene sancito il gemellaggio con il FCC Forlì. Partecipa alla prima edizione del concorso “DigitER” riservato ai circoli FIAF regionali. Allestisce la Mostra dei Soci “Fotografia 2012”. Il concorso internazionale “Il Mosaico” chiude i battenti con la sua ultima 25^ edizione, a seguito del mancato rinnovo della convenzione con il Comune di Ravenna, dopo 29 anni di collaborazione….

Il 2013 è l’anno del 55° anniversario. Il Circolo organizza con i propri mezzi, senza la collaborazione del Comune di Ravenna, la 30^ ed ultima edizione del concorso nazionale “Ravenna un territorio per l’Uomo”. Partecipa all’iniziativa regionale “Progetto videoclip” ed al concorso per circoli FIAF dell’Emilia Romagna “DigitER”. Organizza serate a tema come “WiFi” con Gerardo Bonomo, in collaborazione con FotoFlash e serate digitali con Demo Puglia. Ospita i Clubs gemellati FCC Forlì ed “Il Forno”, oltre a Moreno Diana, Ilerio Fiammenghi, Luciano Piazza, Roberto Zaffi, Guerrino Bertuzzi, Leonardo Casadei, Carlo Lastrucci, Maria Adele Ciani, Giancarlo Badiali, Roberto Ronconi, Romano Cicognani, Alessandro Montanari. Organizza la Mostra dei Soci “Fotografia 2013”. Realizza un CD commemorativo per i 55 anni di attività. Chiude l’anno con un omaggio alla Mostra “Turkish People” di Veniero Rubboli per i suoi 30 anni di Presidenza.

Il 2014 inizia con “Lightroom”, una serata tecnica a cura di Romano Cicognani, quindi “Alla scoperta del mondo FUJIFILM” in collaborazione con FotoFlash. Ospita Edoardo Terren che presenta “La mia gente-Polesine” ed i Soci Boschi, Bottacini, Masotti, Zama, Bedei, Molinari, Pagnani, oltre a Diego e Gianni Bracci, Fiammenghi, Boldrini, Zacchi, gli Autori della Pro Loco Russi ed i forlivesi Severi, De Maria, Borghesi, Diana. Organizza una serata audiovisivi con Barbara Pozone. Partecipa alla nuova edizione del “DigitER” nonché a “DigitRomagna”. Con il FCC Forlì allestisce la Mostra “Reciproche vedute” nei locali di Via D’Azeglio a Ravenna.

Il 2015 è funestato dalla scomparsa di Michele Maggio, cui va il merito di aver dato nuova vita al Circolo all’inizio degli anni ’70. La vita del Circolo continua… La Mostra organizzata con gli amici del FCC Forlì viene riproposta nel prestigioso Palazzo Albertini della loro Città. L’annata è dedicata particolarmente agli incontri con Autori degli altri Circoli cittadini (Hobby FC, Portuali, CRAL Mattei), ma non mancano gli ospiti esterni come i forlivesi Tiziana e Dervis Castellucci o Franco Ferretti e Doriana Rambelli di Conselice, Maria Adele Ciani e Giancarlo Badiali di Russi ed Antonio Suzzi. Serate dedicate alla famiglia Favalli e Laura Dolcini, al digitale con Roberto Ronconi ed ai Soci Zambrini, Pieri, Bottacini, Marangoni, Lorenzetti. Il Circolo partecipa al concorso regionale “DigitER” e a “DigitRomagna” nonché al videoclip dedicato a Fabrizio De Andrè. Viene organizzato un Corso Base di Fotografia presso la Parrocchia S. Paolo, auspice il giovane Matteo Santelmo.

Il 2016 viene aperto dalla “57^ Mostra Fotografica” con la partecipazione dei Corsisti 2015. Claudio Cornazzani presenta il libro “Ritratti a cinque franchi la dozzina…” Organizza con il FCC Forlì la Mostra “Ravegnana e dintorni” che riscuote notevole successo e quindi la Mostra dei Soci “Fotografia 2016”. Presso la sede organizza un corso base di fotografia. Partecipa al concorso regionale “DigitER” e a “DigitRomagna”. Organizza “Os-cia un s’ved gnit”, un concorso in notturna per i soli Soci e due serate dedicate a ISF. Proseguono poi gli incontri e/o le proiezioni degli Autori Nerio Casadio, Antonio Suzzi, Ilerio Fiammenghi, Mario Gatti, Caterina Amadei, Roberto Ronconi e Ivan Gordini, Carlo Lastrucci, Franco Ferretti e Doriana Rambelli, Nicholas Neri Holmen, Maria Adele Ciani e Giancarlo Badiali, Giovanni Fabbri, nonché quelle dei Soci Roberto Pieri, Anna Maria Zama, Viviana Masotti, Vittorio Bottacini, Paolo Santelmo e del CD uscente Veniero Rubboli, Jorio Amadei, Claudio Dini, Bruno Assirelli, Bruno Lancellotti e Flavio Savorelli.

*******

Il Circolo ha annoverato fra i propri Soci illustri personaggi, come l’affermato professionista Michele Buda od importanti Autori FIAF come Michele Maggio, Giorgio Zattoni, Romeo Casadei e Battista Landi.
Sono Soci Onorari Jean-Claude Bacle (Francia), Ulisse Bezzi, Giorgio Dini, Lino Ghidoni, Omero Rossi, Ugo Salvatori, Guy B. Samoyault (Francia), Romeo Soprani, Ole Suszkiewicz (Danimarca) Natale Vallicelli. 

*******

La Stampa locale e le riviste specializzate “Reflex”, “Fotografare”, ”Fotopratica” e “Il Fotoamatore FIAF” si sono occupati ripetutamente dell’attività del Circolo, che è ovunque stimato ed apprezzato non solo per le capacità organizzative, ma anche per le qualità artistiche dei suoi Autori, che Hanno ottenuto significativi riconoscimenti in tutto il mondo, come Feriano Sama e Riccardo Pagnani, che è socio attivo dal 1964 e rappresenta la continuità del Circolo, ma per la fedeltà non vanno dimenticati neppure Soci di vecchia data come Angelo Minguzzi e Mauro Piccinini e, soprattutto, Vittorio Bottacini, Adriano Lorenzetti e Bruno Lancellotti, per l’impegno organizzativo ed artistico protrattosi negli anni ed ancor oggi ampiamente profuso, né Jorio Amadei, Bruno Assirelli, Claudio Dini, Paolo Mazzotti, Flavio Savorelli, che costantemente perseguono l’intento di far crescere – da un punto di vista artistico, culturale ed organizzativo – il più antico Circolo Fotografico della Romagna.

*******

“Abbiamo un lungo passato e molte pagine della nostra storia ancora da scrivere…” Il Presidente Veniero Rubboli